closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Quel lungo Fragole e Sangue

Stati uniti. Non fu Berkeley ma l’occupazione della Columbia a segnare il ’68 in America. Le lotte contro la guerra, l’utopia e poi il Grande Freddo che seguì, ricostruiti da quella esperienza

La Guardia nazionale carica i dimostranti a Berkeley nel maggio 1969

La Guardia nazionale carica i dimostranti a Berkeley nel maggio 1969

Capita spesso quando uno parla del Sessantotto in America che l’interlocutore, soprattutto se giovane, faccia immediato riferimento a Berkeley: a un episodio di quattro anni prima. E questo è facilmente comprensibile. L’occupazione della Università della California a Berkeley nel 1964 è stata il primo grande evento di rivolta studentesca: una sorta di anticipo del Sessantotto a livello americano e internazionale, reso celebre dal libro di Al Draper La rivolta di Berkeley; inoltre è sulla scenario della baia di San Francisco che è ambientato il più noto film sull’argomento, Fragole e sangue. L’EPISODIO PIÙ IMPORTANTE dell’anno 1968 è invece l’occupazione della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi