closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Proporzionale addio, il progetto c’è

Legge elettorale. Il segretario Pd smentisce un patto con Salvini. Ma il disegno di legge Brescia è finito travolto dalla nuova maggioranza. L'ipotesi di un premio che sia compatibile con l'incostituzionalità del precedente Porcellum

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti

Salvini dice che in questo momento alla legge elettorale non pensa, «non è una priorità». Zingaretti assicura che la notizia di un patto tra lui e il leghista per una legge elettorale maggioritaria «è totalmente priva di fondamento» e chi nel partito ci ha creduto «partendo da alcuni articoli di giornale» - ne ha scritto ieri La Stampa - «crea polemiche infondate» sintomo «del degrado politico nel quale è precipitato il confronto interno nel Pd contro il suo gruppo dirigente». Dichiarazione pesante, affidata a una nota del Nazareno, che testimonia il grado di arrabbiatura del segretario dem per la manovra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi