closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Portogallo, sinistra unita verso il no al premier Coelho

Portogallo. Non dura l’incaricato di Cavaco Silva

A meno di due giorni dalla presentazione del programma di governo del centro-destra all’Assembleia da Republica il compromesso storico tra i partiti della sinistra portoghese potrebbe essere arrivato a un punto finale. I tempi sono contigentati perché senza un’alternativa concreta i socialisti non si «assumeranno la responsabilità» di votare contro l’attuale primo ministro Pedro Passos Coelho. La struttura delle trattative è molto complessa. Antonio Costa, segretario generale del Ps, si trova a dovere gestire sostanzialmente tre tavoli differenti: quello interno al suo partito, quello con i comunisti del Pcp e quello con il Bloco de Esquerda (Be). I tre momenti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi