closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nuovi dazi di Trump alla Cina, ma li pagano gli americani

Guerra commerciale. La Casa bianca annuncia nuove tariffe su 350 miliardi di dollari di prodotti cinesi. Giocattoli, scarpe e iPhone i beni colpiti. Wall Street e aziende non la prendono bene

Una fabbrica cinese di giocattoli

Una fabbrica cinese di giocattoli

Con una sfilza di tweet scritti alla conclusione del round di colloqui tra le delegazioni di Cina e Stati uniti chiuso a Shanghai senza raggiungere nessun progresso degno di nota, Donald Trump ha dichiarato che a partire dal primo settembre aggiungerà una nuova tariffa da 300 miliardi di dollari sui prodotti cinesi verso gli Usa. «I negoziati commerciali stanno continuando – ha dichiarato Trump – ma durante i colloqui gli Usa avvieranno una piccola tariffa aggiuntiva del 10% sui restanti 300 miliardi di dollari di prodotti provenienti dalla Cina». «Le tariffe possono essere aumentate in più fasi – ha detto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.