closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Musulmani, latini, neri: la blacklist segreta di Facebook

Stati uniti. «The Intercept» pubblica i 4000 nomi di persone e organizzazioni «bandite» dalla piattaforma in quanto terroristi o criminali

Un utente di Facebook entra nel suo account

Un utente di Facebook entra nel suo account

The Intercept, la webzine no-profit americana creata dal cofondatore di eBay Pierre Omidyar, ha rivelato i contenuti della lista nera di Facebook, sinora tenuta segreta, riguardante «individui e organizzazioni pericolose». L’elenco comprende più di 4.000 persone e gruppi, inclusi criminali, gruppi di odio, movimenti sociali militarizzati e presunti terroristi, tutti soggetti ritenuti pericolosi e di cui nei post non bisogna parlare esprimendo il proprio sostegno nei loro confronti. Chi lo fa potrebbe vedere i propri post cancellati o gli account sospesi, mentre ai soggetti inclusi nella lista è direttamente negato l'accesso alla piattaforma. LA LISTA È COMPOSTA per il 70%...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.