closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Matt Black, dolenti appunti di viaggio dalla terra dell’abbandono

L'intervista. Parla il fotografo californiano di cui Contrasto pubblica il reportage «American Geography». Un progetto di indagine per immagini attraverso le zone depresse e dimenticate degli Stati Uniti. Sei anni di viaggio e oltre 150mila chilometri percorsi in 46 Stati. «Essere poveri è visto come un fallimento personale invece che come il risultato di un problema strutturale. Questo libro rappresenta una "resa dei conti" con il sogno americano»

Allensworth, California © 2021 Matt Black

Allensworth, California © 2021 Matt Black

È una sorta di poesia dolorosa, un blues dell’abbandono quello che compone, immagine dopo immagine, il fotografo californiano Matt Black che tra il 2015 e il 2020 ha attraversato gli Stati Uniti da un capo all’altro per tracciare le coordinate di una struggente American Geography: un progetto ora riunito in un splendido volume di Contrasto che raccoglie brevi testi e 97 immagini in bianco e nero (pp. 167, euro 45). Lungo un itinerario che lo ha visto attraversare durante sei anni oltre 46 Stati, dall’estremo sud-ovest del confine con il Messico alle nevi del Maine, Black è riuscito a non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.