closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Macron e Xi Jinping insieme per blindare l’Accordo di Parigi. L’Onu resta ottimista, malgrado Trump

C’è il rischio di effetto domino. Il Brasile potrebbe essere il primo a seguire l’esempio

Il presidente francese Emmanuel Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron

La conferma del ritiro degli Usa dall’Accordo di Parigi ha suscitato molte reazioni negative nel mondo, anche se era attesa – Trump l’aveva annunciato da tempo – e non potrà diventare operativa, stando alle regole, se non tra un anno, cioè all’indomani dell’elezione presidenziale statunitense (e se vincesse un democratico potrebbe venire ritirata già il 20 gennaio 2021, il giorno dell’investitura del prossimo presidente). L’annuncio arriva a un mese dalla prossima conferenza, la Cop 25, appuntamento che ha già attraversato molte difficoltà, perché il Paese ospite avrebbe dovuto essere il Brasile, che poi ha rinunciato a causa dello scettico Jair...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.