closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

L’oro a Seul, l’argento a Pechino. Sconfitto Trump

Coree. La Corea del Nord e il presidente Usa, anziché dividere, hanno paradossalmente messo sulla stessa barca Cina e Corea del Sud. Complice il nuovo presidente sud coreano Moon Jae-in, i due paesi hanno lavorato a lungo per riaprire un canale di comunicazione con Kim

La stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon e Kim Yo-jong

La stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon e Kim Yo-jong

Dopo un anno di tensione nella penisola coreana, a seguito dei test missilistici e nucleari di Kim Jong-un e della reazione muscolare di Donald Trump, sono iniziati i giochi invernali in Corea del Sud, già soprannominati «le Olimpiadi della pace». Dopo l’incontro del 9 gennaio scorso a Panmujom, le due Coree hanno raggiunto un accordo sportivo, basato sulla partecipazione del Nord ai giochi e sull’invio di una delegazione nord coreana al Sud con tanto di potentissima sorella del «brillante leader», quella Kim Yo-jong, trentenne e già responsabile dell’immagine del fratello, da poco ammessa nel gotha politico del Politburo del partito...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi