closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Libia, è guerra nel Fezzan, in campo «milizie islamiste»

Paese «sicuro». Oltre 130 morti, Haftar accusa Tripoli. Il governo Serraj: non abbiamo dato l’ordine di attacco alla base

I rinforzi di Haftar alla base di Bakr al Shati sotto attacco

I rinforzi di Haftar alla base di Bakr al Shati sotto attacco

Il caos libico è deflagrato di nuovo sotto forma di guerra del tutto asimmetrica nel deserto del Fezzan, a una sessantina di chilometri dalla città-fortezza di Sebha. La battaglia è scoppiata tre giorni fa con un attacco in grande stile alla base aerea di Brak al Shati, controllata fino a quel momento dalle milizie fedeli al generale Khalifa Haftar. L’attacco, che di fatto viola la tregua tra le due entità che si contendono la sovranità sul frantumato paese - Tripoli e Bengasi per semplificare - viene però sconfessato dal governo di Tripoli di Fayez Al Serraj. È il rompicapo libico,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.