closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La risposta bellica alla trattativa

«Voi avete attaccato la nostra democrazia. A noi non interessano le vostre smentite da giocatori d’azzardo incalliti. Se insisterete in tale atteggiamento, lo considereremo un atto di guerra»: così Trump avrebbe dovuto dire a Putin al Summit di Helsinki. Lo sostiene su La Repubblica Thomas Friedman, noto editorialista del New York Times, accusando il presidente russo di aver «attaccato la Nato, pilastro fondamentale per la sicurezza internazionale, destabilizzato l’Europa e bombardato migliaia di rifugiati siriani facendoli riparare in Europa». Accusa quindi il presidente degli Stati uniti di aver «ripudiato il giuramento alla Costituzione» e di essere «un asset dell’intelligence russa»...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi