closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

La rendition vietnamita

Vietnam. Trinh Xuan Thanh è un imprenditore. Nei guai in Vietnam scappa in Germania, dove chiede l’asilo politico. I servizi di Hanoi lo rapiscono aprendo una crisi diplomatica con Angela Merkel

Trinh Xuan Thanh durante la

Trinh Xuan Thanh durante la "confessione" in Vietnam

È scontro diplomatico tra Germania e Vietnam. Il governo di Angela Merkel ha dichiarato «persona non grata» il rappresentante dell’intelligence accreditato all’ambasciata vietnamita. Nei giorni scorsi il ministero degli Esteri ha dato 48 ore di tempo al funzionario per lasciare il paese e ha deciso di convocare l’ambasciatore. ESISTONO infatti «seri sospetti» che i servizi della Repubblica socialista siano responsabili del sequestro di un cittadino vietnamita in territorio tedesco. La vicenda parte durante i primi giorni di agosto, quando l’imprenditore Trinh Xuan Thanh, su cui pende un mandato di cattura internazionale, si è consegnato alla polizia vietnamita. O almeno questa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.