closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La polizia blocca 10 pullman da Napoli, ma la protesta di De Magistris funziona

Sotto Montecitorio. Contro il debito ingiusto ereditato dal terremoto del 1980 e dal commissariamento dell'emergenza rifiuti

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris

«Non è un paese normale se si difendono le manifestazioni di organizzazioni che si ispirano al nazifascismo e, nello stesso tempo, si impedisce l’esercizio di una manifestazione democratica», spiegava ieri mattina dal palco il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Sindaco, assessori e consiglieri erano a Roma, in piazza Montecitorio, per un’iniziativa contro «il debito ingiusto» che blocca le casse del comune: 87 milioni risalenti al commissariato per il terremoto del 1980 (un credito vantato dal consorzio Cr8 che realizzò interventi a Napoli e provincia) e 67 milioni del commissariato all’emergenza rifiuti. A mezzogiorno però c’era solo il sindaco: dieci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.