closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La fuga dalla guerra si ferma a Claviere, il «muro» della Gendarmeria francese

Val Susa. La seconda meta dei profughi che riescono a superare la rotta violenta dei Balcani. Fraternità Massi: accogliamo ogni sera 30, 50 persone soprattutto nuclei familiari

La rotta dei Balcani

La rotta dei Balcani

«Quel mattino i talebani hanno sfondato la porta di casa portando via mio fratello, mio zio e mio padre. A Kabul, la mia città, sono rimasta ancora qualche mese in attesa che i miei famigliari tornassero. Tutto questo non è mai avvenuto. Dopo tre anni, di loro non c’è traccia». Maryam ha 25 anni ed è andata via dall’Afghanistan in un giorno di primavera. «Studiavo storia dell’arte. Poi l’università è stata colpita da ripetuti attacchi terroristici. Non ero più al sicuro, e così sono andata via». La ragazza respira profondamente prima di riprendere a parlare: «Per noi donne afghane i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.