closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In fila per l’ex, in fuga da Donald: il party di addio di Obama eclissa il tycoon

Stati Uniti. Da Springsteen a Beyoncé, lo star system ha salutato ieri Barack e Michelle per l'ultimo party alla Casa Bianca. Il nuovo presidente a caccia di stelle per il 20 gennaio: nessuno vuole esibirsi per il neo-presidente

Barack e Michelle Obama nel 2012

Barack e Michelle Obama nel 2012

Lo stop alle trivellazioni sull’Atlantico, l’astensione sulla risoluzione Onu contro le colonie israeliane, la cacciata di 35 diplomatici russi. E ora questo: una festa d’addio col botto che fa sfigurare quella (praticamente vuota) di inaugurazione del presidente eletto Trump. Barack Obama sembra non perdere occasione per far innervosire il tycoon che lo sostituirà alla Casa Bianca. Dopo una lunga lista di decisioni politiche prese, troppo in extremis, che Trump dovrà affrontare dal 20 gennaio, digerendole o stravolgendole, l’ultima è il farewell party che ieri ha illuminato i saloni della residenza presidenziale a Washington. Fino a ieri pomeriggio aleggiava il mistero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.