closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il ruolo degli intellettuali e l’assenza di unità a sinistra

Il futuro della "lista Tsipras" . Una risposta alle critiche di Guido Liguori sulla deriva «giacobina»

Il comizio della lista Tsipras a Bologna prima delle europee

Il comizio della lista Tsipras a Bologna prima delle europee

Sul manifesto del 2 luglio, con l’articolo «Garanti e intellettuali giù dal piedistallo», Guido Liguori muove alcune osservazioni critiche a un mio intervento su questo stesso giornale del 28 giugno. Più precisamente egli trova sbagliato l’eccesso di autorevolezza e peso politico che io avrei assegnato al Comitato dei garanti, nell’esperienza della formazione della lista «L’altra Europa con Tsipras» e soprattutto nella prospettazione di una formazione politica della sinistra modellata su quella architettura provvisoria. Intervengo non certo per rassicurare Liguori di non aver contratto un qualche virus di giacobinismo tardivo, né, ovviamente, per esibire certificati di pura fede democratica. Credo che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi