closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Editoriale

Il maschietto

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Basta grattare un po’ e sotto la vernice del premier smart, attorniato da giovani ministre esposte come il fiore all’occhiello della raggiunta emancipazione femminile, compare l’anima profonda e pervicace del maschietto italiano.

Dice Renzi: «Ci sono donne sopra i sessant’anni che vorrebbero andare in pensione prima per stare con i nipoti».

La lingua è un’arma micidiale e batte dove il maschilismo da sempre duole. Il nostro premier è troppo giovane per ricordare un famoso slogan del femminismo che recitava così: «Né puttane, né madonne, solo donne».

Urge ai tempi del renzismo trionfante un rapido aggiornamento di quel vecchio e glorioso slogan: «Né puttane, né madonne e nemmeno solo nonne». 


La nostra rivoluzione.

In questi giorni di emergenza abbiamo deciso di abbassare il paywall rendendo il nostro sito aperto, gratuito e accessibile a tutti.
Non avremmo potuto farlo da soli: migliaia di lettori ogni giorno sostengono il manifesto acquistandolo in edicola o abbonandosi on line.

Oltre al giornale di oggi, stiamo lavorando anche a quello del futuro.

Nel 2021 compiremo i 50 anni in edicola e vogliamo far crescere insieme questo esperimento unico di informazione libera, critica e autofinanziata dai lettori.

Vogliamo un sito grande, che rispetti la privacy e metta al centro i lettori. Un sito coinvolgente e partecipato, dove sia possibile informarsi liberamente e “formarsi” come comunità.

Vuoi partecipare alla costruzione del nuovo manifesto?

ACQUISTA L’ABBONAMENTO DIGITALE SPECIALE
3 SETTIMANE A 10 €

entrerai nella “comunità dei lettori” che lavoreranno con noi per disegnare il giornale del futuro

ABBONATI
Scegli una diversa formula di abbonamento | Scopri la campagna