closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

I quesiti deboli e l’impresa impossibile

I civatiani di Possibile hanno presentato otto quesiti referendari. Due sull’Italicum (ora l. 52/2015), e poi in tema di ambiente, opere pubbliche, lavoro e Jobs Act, scuola. Un’iniziativa referendaria è un elemento di outing politico, e come tale richiede coraggio e va apprezzata. Ma basta il coraggio? Negli ultimi venti anni molti a sinistra - incluso chi scrive - si sono battuti allo stremo per ottime cause referendarie, e hanno perso. È questa, e non ignavia politica o voglia di esser primi della classe, la ragione oggi di qualche prudenza. È la consapevolezza che raccogliere almeno 600mila firme - la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi