closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Grillo chiede al blog di cacciarne altri tre

Movimento 5 Stelle. Nel mirino del leader ancora i deputati «ortodossi», Nuti, Di Vita e Mannino, questa volta per le firme false a Palermo. Sono accusati di aver criticato il candidato a sindaco e di "giudizi sulla magistratura con in linea con i nostri principi"

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Se è vero che esiste il regolamento, è altrettanto palese, leggendo il documento sul blog dei 5Stelle, che solo il capo politico, dunque Beppe Grillo, ha il potere finale sul destino di iscritti e parlamentari.È solo lui, è stabilito, che può sovvertire persino le disposizioni dei probiviri, il tribunale pentastellato chiamato a pronunciarsi sulle eventuali sanzioni di chi viola le regole fondamentali del movimento. Ecco perché l’invito di Grillo partito ieri dal suo blog ai probiviri di inasprire le sanzioni nei confronti dei tre deputati indagati per le firme false a Palermo - Riccardo Nuti, Giulia Di Vita e Claudia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi