closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Calcio d’inizio, è caos a Parigi

Euro 2016. La Francia in stato d'emergenza accoglie il calcio europeo tra gli scioperi. Il governo tuona contro i sindacati. Persino Martinez (Cgt) ha dei dubbi: «Non è la migliore immagine che possiamo dare». La destra scatenata. Polemiche sull'inno, perché in inglese

Parigi, l'immondizia lasciata in strada, nella foto piccola lo stadio Saint-Denis

Parigi, l'immondizia lasciata in strada, nella foto piccola lo stadio Saint-Denis

La «pagaille», il pasticcio, come lo ha definito la ministra dell’Ecologia Ségolène Royal, accoglie l’apertura di Euro 2016, in un paese in stato d’emergenza a causa degli attentati. L’Europeo di calcio è uno dei pochi aspetti legati all’Europa in senso ampio ancora accolti con favore dall’opinione pubblica, ma la Francia è nel caos e la «festa» rischia di essere rovinata, per Royal «è in gioco l’interesse del paese». Lo ammette persino Philippe Martinez, segretario della Cgt, l’organizzazione alla testa della protesta contro la Loi Travail, la riforma del lavoro: «Bloccare i tifosi non è la migliore immagine da dare del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.