closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Esautorata all’Osa la presidenza della Bolivia, che accusa: golpe istituzionale

Washington/Venezuela. Almagro viola le procedure e fa approvare una sentenza di condanna a Maduro

Caracas, manifestazione chavista

Caracas, manifestazione chavista

«Ripristinare l’ordine costituzionale in Venezuela». Questo l’imperativo di Trump, ripreso dal Segretario generale dell’Osa, Luis Almagro, dopo lo scontro di poteri tra l’Alta corte e il Parlamento governato dalle destre. Ma allora - a rigor di logica - quella bolivariana era a tutti gli effetti una democrazia e non una «dittatura castro-madurista» come sostengono le destre... E PROPRIO la vivacità del dibattito tra i 5 poteri dello Stato sta lì a dimostrarlo. Che la questione in campo non sia la difesa della «democrazia», ma il controllo delle risorse petrolifere e il ruolo di Russia e Cina nelle imprese miste venezuelane,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi