closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Italia

Daisy, fermati gli aggressori

Italia. Sono tre giovani della zona, uno è figlio di un esponente del Pd. Salvini: «Altro che razzismo, ora mi chiedano scusa». Per loro, denuncia di omissione di soccorso e lesioni. La difesa: «È stata una goliardata»

Daisy Osakue-

Daisy Osakue-

Grazie alla ricostruzione fornita da Daisy Osakue, i suoi aggressori sono stati identificati. Si tratta di tre giovani torinesi denunciati per lesioni e omissione di soccorso. Ricostruendo il percorso dell’auto, tramite l’acquisizione di alcuni «frame», gli inquirenti hanno individuato il numero di targa della Fiat Doblò, intestata al padre di uno di loro. I tre, denunciati a piede libero, sono residenti rispettivamente a Vinovo, La Loggia e Moncalieri (tutti comuni della cintura di Torino). Avrebbero detto di aver agito per «goliardia». Ieri mattina, i carabinieri di Moncalieri sono andati a Vinovo a casa di uno dei ragazzi, il cui padre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.