closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cinque anni dal sisma. Le strade in salita dell’Appennino ferito

Ricostruzione. La battaglia è ancora incerta ma il commissario Legnigni parla di «segnali positivi», confermati dai numeri

Vista di Arquata del Tronto, in basso lavori ad Amatrice

Vista di Arquata del Tronto, in basso lavori ad Amatrice

L’estate falsa la prospettiva. A passare per la Salaria, al confine tra le Marche e il Lazio, nei luoghi che cinque anni fa furono sbriciolati dalla prima di una lunga serie di scosse di terremoto, sembra quasi di stare in un grande parco giochi. Camminatori d’alta quota, famiglie in gita, i tavolini all’aperto dei bar e dei ristoranti sempre pieni, auto parcheggiate ai lati della strada, roulotte in fila, motociclette. «FACCIAMO CASSA adesso, perché dopo...», commenta la barista dell'area Sae di Arquata del Tronto. «Dopo», infatti, torna l’eterno durante di un doposisma infinito: i turisti se ne vanno, i bar...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.