closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Bruxelles ammette: «Mawda uccisa dalla polizia»

Belgio. Sit-in ieri al Palazzo di Giustizia per protestare per l'uccisione della piccola rifugiata curda. La famiglia chiede una commissione d'inchiesta parlamentare che indaghi sugli ordini dati dal ministero dell'Interno

Sit-in per Mawda, ieri a Bruxelles

Sit-in per Mawda, ieri a Bruxelles

Ieri erano in tanti di fronte al Palazzo di Giustizia di Bruxelles con cartelli, abiti da bambino e peluche a ricordare Mawda, la piccola rifugiata curda di due anni uccisa dalla polizia belga una settimana fa. Colpita al volto da una pallottola sparata da una delle quattro pattuglie che inseguivano un furgone con trenta migranti. «Quando abbiamo lasciato il Kurdistan ho portato i miei figli in Europa perché trovassero la felicità. Come potevo immaginare che il Belgio sarebbe stato il posto dove la mia piccola Mawda avrebbe chiuso per sempre gli occhi?», ha detto il padre Shamdeen Ali Ahm ad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.