closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Bologna, inversione di marcia sul Passante di mezzo

Via libera dal comune. Dopo anni di polemiche arriva il sì all'ampliamento di autostrada e tangenziale. Per il sindaco dem Lepore il nuovo progetto è un investimento per «migliorare l’ambiente e la salute». Protestano gli ambientalisti: «Puro green washing»

Il sindaco di Bologna Matteo Lepore

Il sindaco di Bologna Matteo Lepore

Dopo anni di ripensamenti e polemiche furibonde il via libera è arrivato. Il Comune di Bologna ha dato l’ok all’ampliamento di quello che in città tutti chiamano Passante di mezzo, e cioè dell’autostrada e della tangenziale. Un serpentone di cemento che taglia in due i quartieri della periferia cittadina, e che crescerà ancora, raggiungendo nel tratto più largo le 18 corsie. Può una grande opera di questo tipo essere green? Secondo il sindaco di Bologna Matteo Lepore (Pd) e la sua maggioranza di centro sinistra la risposta è «sì». Sarà un «passante di nuova generazione», un modello per la transizione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.