closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

30 giorni di arresto a Navalny, l’oppositore di Putin

Russia. Subito fermato e processato al rientro dopo 5 mesi in Germania per l'avvelenamento. Il dissidente: «È illegale». Lavrov: «Così l’Occidente nasconde la sua profonda crisi»

Sostenitori di Alexej Navalny di fronte al commissariato di Mosca in cui è detenuto l’oppositore russo

Sostenitori di Alexej Navalny di fronte al commissariato di Mosca in cui è detenuto l’oppositore russo

Alexey Navalny è stato arrestato al suo arrivo a Mosca, al controllo passaporti dell'aeroporto Sheremetyevo nella serata di domenica 17 gennaio. L’arresto è stato confermato il giorno dopo a mezzogiorno dopo una breve udienza tenutasi direttamente nella stazione di polizia dove Navalny si trovava in stato di fermo. Il suo avvocato, Olga Mikhailova alla quale non è stato concesso di entrare nel dipartimento di polizia, ha denunciato l'irregolarità: «Il codice di procedura è stato gettato nella spazzatura». NAVALNY STESSO ha dichiarato in un videomessaggio: «Non capisco cosa succede, un minuto fa dovevo incontrare i miei avvocati e invece mi ritrovo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.