closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Venezuela, l’Alta Corte annulla le due sentenze contestate

America Latina. Il presidente Maduro convoca il Consiglio di Difesa che chiede al Tsj di rivedere il giudizio emesso sul parlamento e l'immunità

Il presidente venezuelano Maduro

Il presidente venezuelano Maduro

In Venezuela, lezioni di «democrazia partecipata». La Sala Costituzionale del Tribunal Supremo de Justicia (Tsj) ha soppresso due sentenze - 155 e 156 - emesse il 28 marzo riguardo all’immunità parlamentare e alle funzioni dell’Assemblea nazionale, a maggioranza di opposizione. Sentenze motivate dal persistere del «desacato» (ribellione) da parte delle destre, che hanno vinto le legislative del dicembre del 2015. Uno stato di insubordinazione che l’Alta corte ha ravvisato dopo l’assunzione d’incarico di tre deputati dello Stato Amazonas, invalidati per frode. Lo scontro di poteri è proseguito da allora in punta di diritto (e di piazza) e nel costante appello...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi