closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Spagna, l’ombra dei servizi segreti sugli attentati ai militanti baschi

32 anni dopo. La registrazione pubblicata dal quotidiano spagnolo Abc, fa supporre il coinvolgimento dell'allora ministro degli Interni spagnolo nella spedizione di un pacco bomba a un attivista del gruppo Herri Batasuna. Nell'operazione, risalente al 1989, perse la vita per errore un postino di 22 anni

Emilio Alonso Manglano, direttore del Cesid (servizi segreti spagnoli) dal 1981 al 1995

Emilio Alonso Manglano, direttore del Cesid (servizi segreti spagnoli) dal 1981 al 1995

Il 20 settembre 1989 il 22enne José Antonio Cardosa morì a causa dell'esplosione di un pacchetto che si accingeva a consegnare ad un indirizzo di Orereta, comune operaio della cintura industriale di San Sebastiàn. L'attentato, diretto contro un noto militante locale di Herri Batasuna, non fu rivendicato ma non rappresentò un fatto isolato. L'omicidio del giovane postino rimase impunito, uno dei tanti episodi di cui è costellata la "guerra sporca" condotta dagli apparati spagnoli contro gli ambienti politici vicini all'ETA. Nello stesso periodo anche il deputato navarro Patxi Erdozain ricevette un pacco-bomba, così come il dirigente di Herri Batasuna, Iñaki...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.