closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Società categoriale, un resistibile ritorno

Nuovo e vecchio razzismo . Le destre regressive sovrappongono alle disuguaglianze un corpo sociale diviso per «identità». Contro pericoli reali e paure inesistenti l’unico anticorpo è trasformare in senso sociale la nostra democrazia in crisi

La nuova crisi della società europea e la contestuale riemersione di istanze regressive nel suo corpo sociale, politico e culturale hanno riacceso un dibattito, piuttosto incerto nella forma e nel merito, sul ritorno del fascismo e sul pericolo che questo rappresenta per la democrazie liberali. L’uso politico della storia si caratterizza come torsione della conoscenza e viene utilizzato come forma di regolazione e controllo selettivo della memoria finalizzata al governo del presente. In questo processo l’associazione di idee (fascismo ieri/fascismo oggi) come fattore sostitutivo di un preciso significato di valore (individuazione delle radici del fenomeno e capacità di eradicazione) si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.