closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Pyongyang: «L’attacco Usa in Siria conferma la scelta dell’atomica»

Crisi coreana. Il vertice con Xi è servito per avvisare Pechino della volontà americana di minacciare la Corea del Nord. Trump telefona a Seul: da marzo via al progetto antimissilistico Thaad in SudCorea»

Il vertice in Florida tra Donald Trump e Xi Jinping

Il vertice in Florida tra Donald Trump e Xi Jinping

Dopo quattro giorni di silenzio, il governo nordcoreano ha fatto arrivare la propria risposta all’escalation della tensione generata dal bombardamento-lampo degli Stati Uniti contro la base siriana di Sharyat. Se l’interventismo di Trump in Siria voleva essere un segnale trasversale anche per Pyongyang e Pechino, la dichiarazione del ministero degli esteri nordcoreano affidata all’agenzia di stampa nazionale Kcna riafferma il pericolo di una degenerazione totale della situazione in Asia Orientale. «L’ATTACCO MISSILISTICO americano contro la Siria è un chiaro e imperdonabile atto di aggressione contro uno stato sovrano e lo condanniamo con forza», si legge nel comunicato. «La realtà di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi