closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Psichedelia senza consolazione ma solo per cuori infranti

Note sparse. Il nuovo album degli Iran, formazione a tre di acuminate intelligenze musicali

dettaglio di copertina dell'album degli Iran

dettaglio di copertina dell'album degli Iran

Il viaggio non è mai finito: perché la ragione del viaggio, come diceva Faber, è il viaggio stesso. A maggior ragione, e in indefinibile moltiplicazione, quando già l’ipotizzato percorso musicale di partenza era un’ipotesi aperta, di per sé riconducibile a un poligono irregolare che apre i suoi lati ad ogni idea. Iran, formazione a tre di acuminate intelligenze musicali (in aggiunta l’ospite prezioso Alessandro Cartolari di Anatrofobia con i suoi sax), l’anno scorso fece uscire Æmilia, un disco potente e desolato che sembrava tirare le somme, per dirla con Mutis, degli «elementi del disastro» del pianeta. Ruvido e quieto al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.