closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Per l’Ue una Grecia senza contratti collettivi»

Grecia. Intervista a Dimitris Papadimùlis vicepresidente dell’Europarlamento: «Una condizione di democrazia negata ad un Paese membro». Il tema «sicurezza» non va lasciato a Marine Le Pen o ai fili spinati di Viktor Orbán

Proteste contro l’austerità alla Fiera internazionale di Salonicco

Proteste contro l’austerità alla Fiera internazionale di Salonicco

[caption id="attachment_244784" align="alignright" width="256"] Dimitris Papadimùlis[/caption] «Un accordo con i creditori è necessario anche per l’Europa», perché, come spiega Dimitris Papadimùlis, vicepresidente del Parlamento europeo ed eurodeputato di Syriza in questa intervista al manifesto, nell’epoca di Donald Trump ed Erdogan non è saggio destabilizzare i confini dell’Unione europea con la Turchia. Mentre ritiene possibile chiudere la trattativa «prima dell’Eurogruppo del 20 marzo», Papadimùlis, responsabile a Bruxelles per l’Uguaglianza di genere e la diversità, trova assurdo che «per firmare un accordo commerciale, l’Unione europea chieda al Bangladesh di adottare la contrattazione collettiva e la neghi alla Grecia». Vicepresidente Papadimùlis, lunedì a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.