closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’Inghilterra e quelle sottili sfumature di Brexit

Traversa Europa. Di certo c’è chi non ha dimenticato che fino al 1984 i britannici consideravano (anche) il calcio una questione strettamente personale. Stavolta invece no.

«Viva/ viva/Viva l'Inghilterra/ Ma perché non sono nato là/». Magari qualcuno ricorda ancora questa vecchia canzone di Claudio Baglioni. Di certo c’è chi non ha dimenticato che fino al 1984 i britannici consideravano (anche) il calcio una questione strettamente personale. Stavolta invece no, alla faccia della Brexit: Galles, Inghilterra e Scozia hanno fatto di tutto per restare nell’Europa (del pallone). Loro ci sono riusciti e in realtà ci avevano provato anche nel nord dell’Irlanda, ma si sono fermati alle qualificazioni. Sarà una sfumatura che ha impedito alla Gran Bretagna di essere calcisticamente schierata alla grandissima. Eppure i britannici avrebbero avuto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi