closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Le mani di Mitsotakis sulle tv. Informazione sotto attacco

Grecia. Vietato criticare il governo, la legge che mette la museruola ai giornalisti con la scusa delle fake news

Il premier greco Kyriakos Mitsotakis

Il premier greco Kyriakos Mitsotakis

Il testo della legge ripete parola per parola il decreto emesso nel 1969 dal regime dei colonnelli. L’unica differenza è che il nuovo testo è scritto in greco demotico e non nella lingua arcaizzante cara ai dittatori. La legge, approvata dalla maggioranza governativa agli inizi di novembre, è severa. Prevede almeno tre mesi di prigione e forte pena pecuniaria per chi «diffonde in qualsiasi maniera notizie in grado di procurare ai cittadini allarme oppure timore ossia mina la fiducia del pubblico verso l’economia nazionale, le capacità difensive del paese oppure la sanità pubblica». In sostanza va in galera chiunque critica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.