closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La Milano antirazzista, contro la legge Salvini e i centri per i rimpatri

Immigrazione. Migliaia di persone in piazza per dire no al Cpr in via Corelli. Un corteo per nulla istituzionale e un risultato oltre le aspettative. Tra le duecento associazioni che hanno aderito, tante quelle cattoliche. Bandiere di Prc, Leu e Pap

La manifestazione di Milano contro i Cpr

La manifestazione di Milano contro i Cpr

«Iniziamo da qui» urla un ragazzo dall’impianto montato sul camion alla fine della manifestazione. «È l’inizio di una campagna che impedirà la riapertura di questo lager. Oggi a Milano, domani in altre città». Dal ponte pedonale poco sopra alla sua testa viene calato uno striscione nero con scritto in bianco «No Cpr». La banda della Murga milanese forma al ritmo dei tamburi un grande girotondo, in mezzo un bambino cinese si improvvisa coreografo e dirige le danze. Una ragazza sorregge un cartello con scritto sopra «sono irregolare ma non per scelta». Il corteo si ferma a 500 metri dal centro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi