closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Brexit con l’emendamento dei Lord, torna ai Comuni il 13 e 14

Brexit. I destini dei cittadini comunitari ancora in alto mare. Il governo ha una esile maggioranza Ma Corbyn potrebbe ri-votare la legge emendata

Non uno schiaffo, tutt’al più uno scappellotto: dopotutto, alla camera dei Lord, i Tories non hanno la maggioranza. Tuttavia l’abbondante sconfitta del governo May alla camera alta per 358 voti contro 256 sul Brexit Bill, la legge che conferisce il potere al primo ministro di notificare l’intenzione della Gran Bretagna di ritirarsi dall’Unione Europea applicando così l’Articolo 50 del trattato dell’unione stessa, è la prima della premier in quella che finora era apparsa come una trionfale cavalcata in difesa di una grandeur – pardon, di una greatness – odiosamente striminzita dai lacci e lacciuoli “continentali” della kafkiana Ue. A nulla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.