closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In Cile o progressisti o destra pinochetista

America latina. È il giorno delle presidenziali, previsto un testa a testa Boric-Kast

Seggio elettorale in una scuola di Santiago

Seggio elettorale in una scuola di Santiago

La campagna elettorale per le elezioni presidenziali in Cile si è chiusa giovedì 18 novembre. Sono sette i candidati che concorrono, nel voto di oggi, per sedere a La Moneda. Nessuno, secondo i vari sondaggi, arriverebbe al 50% più uno dei voti necessari per vincere al primo turno, il ballottaggio del 19 dicembre pare così inevitabile. La sinistra progressista di Apruebo Dignidad, con Gabriel Boric, e la destra pinochetista con Jose Antonio Kast sembrerebbero i due contendenti di punta. Astensione e dubbi dell’ultima ora rendono però l’esito elettorale assolutamente incerto. SECONDO José Miguel Santa Cruz, analista politico, accademico ed editore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.