closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Illuminare le ombre della storia

In una parola. La rubrica settimanale a cura di Alberto Leiss

Mel Bonis, chi era costui? O forse era una costei? Mel in effetti sta per Mélanie, una donna di modeste origini borghesi, che si scoprì presto una passione e un genio per la musica, arrivò a studiare al Conservatorio di Parigi con César Frank, e fu collega di armonia e composizione di Debussy. Ebbe il torto di innamorarsi di un giovane poeta, di cui musicò i versi. La famiglia reagì obbligandola a lasciare il Conservatorio e a sposare un signore di 25 anni più anziano, già padre di 5 figli. Mélanie fu brava moglie e madre di altri tre figli....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.