closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Il lato B dell’informazione

Ho cominciato a leggere il manifesto agli inizi degli anni ’90. In quel periodo a Palermo c’era un’aria di resistenza e io mi attaccavo a un certo tipo di informazione, su carta e televisiva: Samarcanda, Cuore, il manifesto, appunto. Leggevo quest’ultimo nei giorni delle stragi di mafia, e mi piaceva perché non era mai scontato e mostrava sempre il lato B delle cose. A me il lato B è sempre piaciuto. Ci vuole chi ti racconta il lato B. A me piace molto la fotografia, e la fotografia del manifesto era la cosa che amavo forse di più.
A quell’epoca era tutto forse più semplice. Il nemico era molto chiaro, a Palermo sapevamo bene chi combattere e dalla parte di chi stare. Qual era il lato A e quello B delle cose. Oggi invece è tutto più subdolo, si procede alla giornata e per emergenze e si fa fatica a capire in quale direzione si sta andando. È più difficile distinguere qual è la cosa giusta da fare.
Qual è il lato A e quale il lato B degli avvenimenti? Il manifesto, che nella sua storia ha sempre guardato le notizie dal loro rovescio, in questo momento ha l’obbligo di aiutarci ad avere le idee più chiare. Questo credo sia il suo compito principale, oggi. Anche fornendo gli strumenti per consentirci di pensarla in maniera opposta a lui, paradossalmente.

Perché questi sono i tempi e non c’è più un solo lato B che si nasconda con chiarezza. Per aiutarlo a far questo è inevitabile che ci abboniamo tutti.

Crea il tuo account
Crea il tuo account

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.