closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il governo punta sui vaccini ma studia nuove strette

11 regioni con le terapie intensive oltre il 30% di posti occupati. La presidente della Commissione Ue Von der Leyen: «L’Unione bloccherà le esportazioni se AstraZeneca non consegnerà abbastanza dosi»

Milano, vaccini al personale scolastico alla Fabbrica del Vapore; in basso il presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante il videomessaggio

Milano, vaccini al personale scolastico alla Fabbrica del Vapore; in basso il presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante il videomessaggio

«Il 10 marzo di un anno fa l’Italia diventava una grande zona rossa. Un concittadino su 20 è stato contagiato secondo i dati ufficiali. Mai avremmo pensato che un anno dopo ci saremmo trovati in un’emergenza analoga»: è la sintesi fatta ieri dal premier Mario Draghi dei 12 mesi passati in pandemia. «C’è un nuovo peggioramento. Ognuno deve fare la propria parte, soprattutto il governo» ha proseguito. Il principale banco di prova è la campagna di immunizzazione: «Nel piano di vaccinazioni che sarà decisamente potenziato - ha promesso - si privilegeranno le persone più fragili e le categorie a rischio....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi