closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

I tanti dubbi di Bankitalia e dell’Istat sul Def rose & fiori

Documento economia e finanza. Le linee di politica economica e finanziaria del governo giudicate troppo ottimistiche, in particolare sul Pil 2017 previsto all'1%, sia da Palazzo Koch che dalla magistratura contabile e dall'Istituto nazionale di statistica. E Pisauro, dell'Ufficio parlamentare di bilancio, lo boccia apertamente.

Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan

Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan

Non è ancora una bocciatura. Piuttosto un avvertimento sulle linee di politica economica e finanziaria del governo, giudicate troppo ottimistiche. Certo l'avviso ai naviganti di Palazzo Chigi, lanciato da Bankitalia, Corte dei Conti e Istat, è di quelli che non possono essere sottovalutati. Perché arriva nelle audizioni sul Documento di economia e finanza di fronte alle commissioni bilancio di Camera e Senato. “Nello scenario programmatico per il 2017 – segnala il vicedirettore generale di Bankitalia, Luigi Federico Signorini - la dinamica del prodotto (interno lordo, ndr) è significativamente maggiore di quella del quadro tendenziale. L'obiettivo è ambizioso, per conseguire il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi