closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

I comitati ambientalisti veneti esultano: «Chi ci ha avvelenato paghi»

Eco-reati. Quindici manager di multinazionali andranno a processo per disastro doloso e inquinamento ambientale

Il rinvio a giudizio dei quindici manager della Miteni, l’azienda vicentina responsabile di aver avvelenato con i Pfas le acque di mezzo Veneto, è stato accolto con grande entusiasmo dalle 226 tra associazioni ambientaliste, comitati cittadini e pubbliche amministrazioni, che si erano costituite parte civile e che, per tutto lo scorso fine settimana hanno assediato il tribunale con un presidio permanente che si è concluso alla lettura della sentenza. «Stiamo piangendo di gioia - ha commentato Patrizia Zuccato delle Mamme No Pfas - Temevamo che ancora una volta il potere e il denaro mettessero tutto a tacere, ma questa sentenza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi