closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Grecia: pressing finale dei creditori

Negoziato. L'Fmi ha sbattuto la porta a Bruxelles: restano "divergenze profonde" con Atene. Per la Commissione, l'incontro Tsipras-Juncker è stato "l'ultimo tentativo". Ma l'Fmi non "abbandona mai il tavolo" del negoziato. Il prossimo appuntamento, ormai veramente decisivo, è per l'Eurogruppo del 18 giugno, con la presenza di Christine Lagarde. Rischio Grexit per la Bundesbank. S&P declassa la Grecia a CCC: "senza accordo default entro 12 mesi".

Il Fondo Monetario internazionale ha sbattuto la porta ieri pomeriggio ai negoziati “tecnici” sulla Grecia e lasciato Bruxelles. “Divergenze profonde” sussistono con Atene, ha spiegato il portavoce Gerry Rice, “non c’è stata una riduzione della differenza” di posizioni e “l’accordo è ancora lontano”. Nel pomeriggio, un incontro di 2 ore tra Jean-Claude Juncker e Alexis Tsipras è stato definito dalla Commissione “un ultimo tentativo”. Siamo al pressing finale dei creditori sulla Grecia, a una settimana dall’Eurogruppo del 18 giugno, a cui parteciperà anche Christine Lagarde, direttrice generale dell’Fmi, che sottolinea comunque che l’organizzazione “non lascia mai la tavola” del negoziato....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.