closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Giovedì 13 novembre il manifesto in edicola a 20 euro

COMUNICATO STAMPA
NUMERO SPECIALE A 20 EURO IN EDICOLA

Edizione straordinaria del manifesto del 13 novembre.
Tappa della campagna di fund-raising 2014-2015.

Giovedì 13 novembre il manifesto sarà in edicola a un prezzo maggiorato di 20 euro. Un numero speciale di 24 pagine a colori con un supplemento straordinario.

L’edizione a 20 euro fa parte della campagna di fund-raising avviata il 25 ottobre “Mi riprendo il manifesto” finalizzata al riacquisto della testata dalla liquidazione coatta amministrativa avvenuta due anni fa.

Il manifesto non è nuovo a numeri spericolati: nel 1981 uscì a 1000 lire quando i giornali ne costavano 400, nel 1997 propose un’edizione a 50.000 lire e nel 2008 è arrivato addirittura a un prezzo stratosferico di 50 euro.

L’edizione di giovedì 13 novembre, di forte impatto, è il primo giro di boa della raccolta fondi che durerà fino a gennaio: raccogliere 1 milione di euro per impedire che la testata finisca in mani diverse da quelle di chi il manifesto lo fa e lo legge. E lo sostiene.

Info e donazioni su miriprendoilmanifesto.it

La cooperativa del nuovo manifesto ha chiuso il primo bilancio di attività (2013) con un utile ante imposte di 63.670 euro (perdita post-imposte di 3.407 euro).

E a settembre il quotidiano diretto da Norma Rangeri e Tommaso Di Francesco è stato l’unico ad aumentare le vendite in edicola insieme ad Avvenire (dati ADS).

Alla riuscita di questa iniziativa straordinaria partecipa tutta la filiera.

Il manifesto ringrazia i collaboratori, la tipografia, il distributore nazionale, i trasportatori, i distributori locali e le rivendite, con tutte le rispettive organizzazioni sindacali che hanno aderito e offerto sostegno.

Immagini, video, audio e testi di comunicazione sono liberamente disponibili a questo link.

  • ariadimars

    mi sembra una buona mossa. i’ll be there. in fondo è appena landing philea on a comet…si può “accometare” anche un buon manifesto per i posteri della communication. in bocca alla lupa!