closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Dario Trento, filologia nella new wave

"Dario Trento. Una storia aperta", a cura di Elisabetta Longari, Postmedia Books. Un libro d’affezione sul critico d'arte "anni ottanta", ricercatore elusivo che seppe shekerare un’alta tradizione di studî (Francesco Arcangeli, Paola Barocchi...) con le urgenze della controcultura. La scena madre è Bologna 1977: laurea su Pontormo e subito si innesca la sua «démarche» di segno postmoderno alla Tondelli...

Una foto di Dario Trento da ragazzo

Una foto di Dario Trento da ragazzo

[caption id="attachment_493289" align="alignnone" width="900"] Dettaglio di Pontormo, "Deposizione", Firenze, Santa Felicita[/caption]   Che volume singolare e raro ha mandato in stampa la casa milanese Postmedia Books, forte di un’etichetta già riconoscibile – sia per formati, sia per temi – sugli scaffali di estetica e storia dell’arte; libro che, offerto al pubblico nel candore immacolato di una copertina azzeccata, ha invece il sapore – familiare e intimo – del carnet privato, dei materiali custoditi con cura nei cassetti delle scrivanie ma ordinati soltanto dall’esercizio intermittente del ricordo: Dario Trento Una storia aperta (pp. 204, 47 ill., euro 19,00) Appunti mal scritti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi