closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Dall’opposizione dura al regime di Salazar al ripensamento sul Memorandum

Mário Soares. Protagonista della transizione democratica dopo la Rivoluzione dei garofani. Poi premier e capo di Stato, fino al 1996

Mario Soares durante un comizio a Lisbona nel maggio 1975

Mario Soares durante un comizio a Lisbona nel maggio 1975

Una delle figure più emblematiche, complesse e sotto certi aspetti controverse del Portogallo post salazarista quella di Mário Soares, la cui vita politica può essere divisa in tre fasi distinte: oppositore al regime autoritario (fino al 1974), protagonista della transizione e normalizzazione democratica (1974-1976) e la terza quella di leader del socialismo portoghese, primo ministro e capo di Stato, fino al 1996. SOARES AVEVA 19 ANNI (1943) quando si schiera con le forze di opposizione al regime salazarista entrando a fare parte del Movimento de Unidade Nacional Antifascista (Munaf) legato al Partido Comunista Português di Alvaro Cunhal. Negli anni cinquanta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.