closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Crollo record a Piazzaffari e venti di recessione

L'Italia dopo la Brexit. La Borsa di Milano raggiunge il suo minimo storico: -12,5%. La Brexit potrebbe danneggiare seriamente la nostra economia, più di quanto è prevedibile per quella inglese. Il premier Renzi cerca di rassicurare ma è sempre più a rischio per il referendum di ottobre

Conferenza stampa di Matteo Renzi a Palazzo Chigi

Conferenza stampa di Matteo Renzi a Palazzo Chigi

Il tonfo era prevedibile, anche se non previsto perché nella Brexit non ci credeva nessuno. Il crollo no, e invece proprio di questo si è trattato: Milano chiude a -12,48% siglando così la sua giornata più nera nella storia. Insegue da vicinissimo la piazza più colpita, che tanto per cambiare è Atene con un -13,43% ed è a sua volta tallonata da Madrid, che registra un -12,35%. Londra no. Nell’occhio del ciclone la borsa ha perso appena il 2,76% e in più sconta una inflazione, messa in conto e probabilmente anche auspicata, della sterlina. Ad affondare le borse un po’...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.