closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Contrordine, la mafia nella Capitale invece c’è

Giustizia. La sentenza d’appello riduce le pene ma ribalta il primo verdetto. Esulta la sindaca Raggi e i 5 stelle, ma anche il Pd applaude. 416 bis per 18 imputati su 43, Carminati torna al carcere duro, ora la Cassazione

All'Aula Bunker di Rebibbia ieri la lettura della sentenza di appello del processo Mafia Capitale

All'Aula Bunker di Rebibbia ieri la lettura della sentenza di appello del processo Mafia Capitale

Per la procura di Roma è giorno di festa. La sentenza emessa ieri dalla Terza sezione della corte d’appello di Roma, presieduta dal giudice Claudio Tortora, nel processo Mafia Capitale rovescia come un guanto quella di primo grado. Condanna ai sensi dell’art. 416bis, associazione mafiosa, 18 imputati su 43, di fatto tutti quelli di rilievo. Le pene, in compenso, scendono. Per Salvatore Buzzi, fondatore della cooperativa di ex detenuti «29 giugno» e figura chiave delle cooperative rosse nella Capitale e non solo, è questione di pochi mesi: dai 19 anni comminati dalla corte d’assise agli attuali 18 e 4 mesi....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.