closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sventato il colpo di stato militare in Turchia

Un mezzo colpo. In Turchia carri armati nelle strade. I militari: «Abbiamo preso il potere». Bloccati i ponti sul Bosforo e l’aeroporto di Istanbul, black out sui social, irruzione di soldati nella tv di stato. Scontri tra polizia ed esercito che spara sulla folla anche ad Ankara. Il presidente Erdogan con un cellulare chiama alla resistenza la popolazione. Almeno 90 morti. All'alba il colpo di stato è sventato, arrestati migliaia di militari

Un soldato a piazza Taksim, Istanbul, durante la notte del golpe

Un soldato a piazza Taksim, Istanbul, durante la notte del golpe

Legge marziale, coprifuoco e una nuova costituzione nella quale saranno ripristinate «democrazia e laicità, che sono state erose»: sono le prime «misure» prese dai militari, che ieri notte hanno effettuato un colpo di stato in Turchia. Un comunicato dei golpisti delle 23.30 circa annunciava la presa del potere «per ristabilire la democrazia e la libertà» nel paese. https://youtu.be/Qze1lYJll34 Ancora una volta l'esercito, che apparirebbe più compatto di quanto Erdogan e il governo hanno tentato di far credere, è protagonista di un colpo di stato «novecentesco» nella Turchia di oggi, paese Nato e importantissimo attore geopolitico dell'area europea e medio orientale....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.