closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cina, il partito piange «l’immortale compagno Li Peng»

«Macellaio di Pechino», suo malgrado. Fu premier dal 1987 al 1998 e all'estero è ricordato soprattutto per l'annuncio della legge marziale nel 1989

L'ex premier cinese Li Peng

L'ex premier cinese Li Peng

«Il compagno Li Peng è immortale!» Si chiude così il necrologio dell’agenzia statale Xinhua per Li Peng, ex premier cinese dal 1987 al 1998, morto ieri a 91 anni. Originario di Chengdu nel Sichuan, dove nacque nel 1928, membro del partito comunista dal 1945, il ricordo di Li Peng è rimasto associato all’espressione «il macellaio di Pechino», come lo ha definito molta della stampa straniera, a causa del suo coinvolgimento nei fatti del 1989, di cui quest’anno è ricorso il trentennale. La nomea di Li Peng, che secondo molti osservatori della Cina non ha mai avuto una grande popolarità presso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.