closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Carlo Petrini: «Il clima è cibo e terra»

Il fondatore della rete Slow Food lancia l’appello online: Non Mangiamoci il Clima . «È grave - per Carlo Petrini - che il paradigma del summit sia legato al business. L’unico che parla di biodiversità è il papa»

«Non si comincia mica bene». Il vertice dell’Onu sul clima a Parigi non è ancora cominciato e Carlin Petrini, fondatore di Slow Food e eco-gastronomo di fama internazionale, è preoccupato. Perché non si comincia bene? Nelle 54 pagine del testo che apre i lavori non c’è la parola "agricoltura", neanche una volta, non si cita mai il problema della biodiversità. È una carenza grave perché si tagliano fuori miliardi di persone e poi segnala un errore di impostazione. Perché agricoltura significa cibo, economia locale, significa sovranità alimentare dei popoli. L’agricoltura è insieme vittima del cambiamento climatico, e anche, in parte,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi